MALATTIA DI LA PEYRONIE

Salute Uro-Genitale

Modellamento meccanico per la malattia di La Peyronie

Molti pazienti, quando ricevono la diagnosi di malattia di La Peyronie, tentano di eseguire una sorta di stretching o modellamento del pene (durante l’erezione, cercando di raddrizzarlo).

Non esistono prove scientifiche a sostegno della riduzione della curvatura del pene o delle dimensioni delle placche tramite il modellamento meccanico. Tuttavia, il modellamento meccanico in combinazione alle iniezioni di Collagenasi costituisce parte integrante del trattamento di prima linea (veda qui) finalizzato a dissolvere le placche, ed è molto importante anche come trattamento post-chirurgico per prevenire la retrazione peniena e/o un’ulteriore perdita di lunghezza, per ridurre qualsiasi curvatura residua e aumentare l’afflusso di sangue al pene, contribuendo al processo di guarigione post-chirurgico.

Sono stati proposti diversi protocolli di modellamento meccanico, ma in base alla nostra esperienza consigliamo ai pazienti di eseguire il regime indicato qui di seguito (dopo le iniezioni di Collagenasi o dopo l’intervento chirurgico):

Terapia con pompa a vuoto due volte al giorno per 10 minuti

  • Azionare il pompaggio fino a raggiungere gradualmente l’erezione (assicurandosi di fermarsi una volta raggiunta la massima erezione.)
  • Mantenere lo stato di erezione per 30 secondi
  • Far defluire l’aria e ricominciare (5 volte.)

Esercizi di stretching penieno – ogni volta che va al bagno, tiri delicatamente e gradualmente il pene fino alla massima estensione (10 volte). In alternativa, è possibile utilizzare un estensore per 4-8 ore al giorno (maggiore la durata, maggiori i risultati), anche se molti pazienti trovano questa soluzione meno confortevole.

Modellamento penieno – ogni volta che ha un’erezione, cerchi di allungare con delicatezza il pene.

Il suo medico le mostrerà come effettuare il modellamento meccanico in modo preciso e le indicherà quando cominciare una volta eseguita l’iniezione di Collagenasi o l’intervento chirurgico.

Credo di essere affetto da malattia di La Peyronie. Cosa posso fare?

Se è affetto o sospetta di essere affetto da malattia di La Peyronie, le consigliamo di consultare al più presto uno specialista uro-andrologo.

Poiché la malattia di La Peyronie ha un decorso clinico di circa un anno è molto importante diagnosticare per tempo la patologia poiché le opzioni terapeutiche generalmente dipendono dalla fase della stessa.

I nostri medici sono altamente specializzati nella diagnosi e terapia della malattia di La Peyronie e siamo centro di riferimento internazionale per i pazienti affetti da questa patologia. Saremo lieti di valutare il suo caso e offrirle un trattamento personalizzato.

PER SAPERNE DI PIÙ

Contatti