DISFUNZIONE ERETTILE

SALUTE SESSUALE

Il nostro protocollo terapeutico

I nostri protocolli terapeutici per la DE si basano sui più  recenti studi clinici,  linee guida e ampia esperienza professionale; ci aspettiamo che il 100% dei nostri pazienti sia in grado di recuperare la propria funzione erettile. Ogni piano terapeutico è personalizzato e ha un approccio multi-modale, in generale, l’obiettivo dei nostri protocolli terapeutici è aiutare i pazienti ad ottenere delle  erezioni soddisfacenti al bisogno, migliorando allo stesso tempo anche la qualità delle erezioni spontanee. I protocolli solitamente consistono in una combinazione dei seguenti approcci:

 

  1. Controllo dei fattori di rischio per la DE, quali diabete, ipertensione arteriosa, sostituzione e/o modificazione del dosaggio dei farmaci che possano aver contribuito al disturbo.

  2. Consulenza sullo stile di vita per i pazienti che hanno uno stile di vita che contribuisce al disturbo. In particolare, forniamo assistenza su: perdita di peso, alimentazione, esercizio fisico e riduzione dello stress, per citarne alcuni.

  3. Terapia sessuale di base effettuata presso lo studio medico e in alcuni casi consulenza psicosessuale.

  4. Terapia di prima linea abbinata al trattamento  con onde d’urto – ai pazienti cui è stata diagnosticata di recente una DE lieve o moderata con una chiara eziologia organica,  raccomandiamo un protocollo di trattamento a base di inibitori della PDE-5 per ottenere erezioni al bisogno, accompagnato da terapia con onde d’urto per il ringiovanimento dei tessuti penieni. La tipologia di protocollo terapeutico dipenderà dallo stadio della DE, dagli obiettivi terapeutici e dal profilo del paziente, e sarà oggetto di discussione approfondita col suo medico durante la  Per i pazienti che soffrono anche di bassi livelli di testosterone, il protocollo terapeutico verrà integrato con una terapia sostitutiva a base di testosterone.

  5. Terapia di seconda linea abbinata al trattamento con onde d’urto – ai pazienti per i quali gli inibitori della PDE-5 non sono stati efficaci o il cui uso è controindicato, sarà prescritto un trattamento diverso da abbinare alla terapia con onde d’urto. Per la maggioranza dei pazienti, il trattamento di seconda linea più appropriato è rappresentato dalla terapia iniettiva , ma altre opzioni possono essere il pellet o crema di Alpostadil (MUSE®, Vitaros®). I pazienti che non vogliono sottoporsi a un trattamento farmacologico possono optare per una pompa a vuoto(Vacuum device).                                           

  6. Terapia combinata – alcuni pazienti ottengono benefici combinando le opzioni di trattamento di prima e seconda linea.

  7. Protesi peniene – purtroppo, in una piccola minoranza (meno del 10%) il naturale meccanismo di erezione ha subito gravi danni e perciò questi pazienti non rispondono ai trattamenti conservativi. In questo caso, la funzione erettile può essere ripristinata al 100% impiantando una protesi peniena (qui, una panoramica delle diverse tipologie).

  8.  Chirurgia vascolare – In alcuni casi selezionati la chirurgia vascolare può migliorare l’erezione naturale ed essere considerata come modalità terapeutica alternativa prima di procedere all’impianto di protesi peniena che rappresenta una scelta irreversibile.

  9. Gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico si sono dimostrati utili per migliorare la funzione erettile, la potenza, il controllo dell’eiaculazione e dell’orgasmo; durante la consultazione solitamente insegniamo o facciamo un training ai pazienti su come svolgere questi esercizi.

  10. Esercizi con dispositivo di pompa a vuoto – un numero crescente di prove scientifiche indica che eseguire ogni giorno degli esercizi con una pompa a vuoto (10 minuti al giorno) può aiutare a ripristinare la funzione erettile dei pazienti che hanno subito un intervento di prostatectomia radicale. Anche se non sono stati condotti studi specifici, è possibile osservare benefici simili nei pazienti affetti da DE con eziologia organica. Né consigliamo spesso l’uso ai nostri pazienti anche perché si tratta di un metodo sicuro e perlopiù privo di effetti collaterali.

Problemi di erezione: cosa fare

Se risulta essere affetto da disfunzione erettile, le consigliamo di prenotare una visita con uno dei nostri medici altamente specializzati. Il primo passo verso un trattamento efficace è, infatti, una corretta diagnosi e l'identificazione delle cause alla base del problema, siano esse fisiche o psicologiche.

Oltre questo, i nostri medici avranno due obiettivi:

  • Impostare una terapia che le permetterà di ottenere erezioni più vigorose per continuare ad avere una normale attività sessuale;
  • Scegliere trattamenti che correggano le diverse cause alla base della disfunzione erettile, offrendo trattamenti altamente personalizzati.

Siamo in grado di ottenere questo obiettivo grazie all'esperienza dei nostri medici, che hanno trattato oltre 30.000 pazienti affetti da DE. Purtroppo, la maggior parte dei medici si limita a prescrivere farmaci, spesso senza identificare e trattare le cause alla base del disturbo, creando una dipendenza da farmaci e determinando in molti casi l'insuccesso della terapia e l'insoddisfazione del paziente.

x

PER SAPERNE DI PIÙ

La disfunzione erettile, spesso indicata come DE, è l’incapacità di raggiungere o mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale. La prevalenza della disfunzione erettile aumenta con l’età, e, infatti, se circa il 20% degli uomini adulti soffre di disfunzione erettile, la prevalenza sale al 50% per gli uomini dai 40 anni in su. Continue Reading....
Affinché un soggetto di sesso maschile raggiunga l’erezione, devono sussistere le seguenti condizioni: Continue Reading....
Prima di procedere al trattamento, è essenziale ottenere un’anamnesi dettagliata del disturbo principale per elaborare una diagnosi accurata. Il primo passo, e probabilmente quello che mette più a proprio agio il paziente, è la compilazione di un questionario anamnestico auto-somministrato. Continue Reading....
La proliferazione di farmaci orali come il Viagra® e altri inibitori della PDE-5 ha contribuito ad accrescere significativamente la consapevolezza sulla disfunzione erettile e le sue opzioni terapeutiche. Continue Reading....
I nostri protocolli terapeutici per la DE si basano sui più recenti studi clinici, linee guida e ampia esperienza professionale; ci aspettiamo che il 100% dei nostri pazienti sia in grado di recuperare la propria funzione erettile. Continue Reading....
Ci sono tre principali classi di farmaci orali per il trattamento della disfunzione erettile: il vardenafil (Levitra® e Staxyn®), il sildenafil (Viagra®) e il tadalafil (Cialis®) e le loro versioni generiche. Continue Reading....
Il primo trattamento farmacologico per la disfunzione erettile ad aver avuto successo consisteva in iniezioni intracavernose di papaverina e fenossibenzamina. A oggi, sono stati utilizzati diversi farmaci a questo scopo, soprattutto papaverina, fentolamina e alprostadil, isolati o in combinazione. Continue Reading....
La terapia con onde d’urto a bassa intensità rappresenta l’ultima modalità terapeutica per i pazienti che soffrono di disfunzione erettile ed è una delle poche opzioni terapeutiche che migliora le erezioni spontanee e ha inoltre la capacità di rinvigorire il meccanismo di erezione. Per di più, la terapia possiede i seguenti vantaggi. Continue Reading....
Anche se di recente i trattamenti conservativi per la DE sono diventati molto avanzati, ci sono ancora pazienti che non rispondono alla terapia farmacologica e/o ai trattamenti conservativi e per i quali la chirurgia rappresenta l’unica opzione. Continue Reading....
Attualmente si stanno prendendo in considerazione nuovi farmaci e terapie per la cura della DE. Anche se non offriamo questi trattamenti perché sono ancora a livello sperimentale Continue Reading....
La disfunzione erettile è una patologia multifattoriale che, nella maggior parte dei casi, è sintomo di altri disturbi. Continue Reading....
Purtroppo, la maggior parte delle compagnie assicurative non copre i costi delle visite specialistiche per le disfunzioni sessuali o l’infertilità maschile, perciò quasi tutti i nostri pazienti sono autofinanziati. Continue Reading....

PER SAPERNE DI PIÙ

Contatti